26 mag 2008

A immagine e somiglianza (e mica tanto!) delle ciambelle di nonna Agnese



vino bianco 1/2 bicchiere
mistrà 1/2 bicchiere
olio 1 bicchiere scarso
zucchero 1 bicchiere
semi di anice 1 cucchiaio
uovo 1
lievito per dolci 1 cucchiaino
farina q.b.

Unire i semi di anice con il vino e il mistrà, e lasciare riposare 1 ora. Mescolare l'uovo con lo zucchero, poi aggiungere il vino e il mistrà insieme ai semi, l'olio, la farina e il lievito. Lavorare la pasta fino a farla diventare compatta e molto morbida. Fare delle striscioline spesse un dito e lunghe c.a. 10 cm e unire i due lembi, formando delle ciambelline. Spolverizzarle di zucchero e metterle distanziate su una placca con carta da forno. Cuocere a 180° in forno già caldo per circa 30 minuti.

Non tutte le ciambelle riescono col buco, ma è altrettanto vero che non attorno a tutti i buchi c'è una ciambella.

2 commenti:

Elena ha detto...

Prometto che appena possibile farò leggere la tua ricetta a Nonna Agnese in persona per sapere se è uguale... però dall'aspetto mi ispirano davvero tanto!!!
brava Miso!

:)

Miso ha detto...

Speriamo bene! Non è proprio facile imitare le ricette di nonna Agnese!